MAINTENANCE PLANET 2: CODICE MAGENTA

Post gemellato con Triage di Undulant

Questo deve essere un emporio di colori, non un ospedale.
Quando entri, ti associano un codice, che può essere giallo, bianco, rosso o verde (basta guardare la tavolozza in entrata). A me assegnano il magenta, forse perché pensano sia un colore allegro.
 
Dieci indiani, tra i quattro e i vent’anni, tutti belli, nerovestiti, aprono la strada per la Zona Verde, in fila come degli sherpa. Li guida orgogliosamente un ragazzino con un cerotto bianco di traverso sul naso: pelle opaca e scura come i suoi abiti e portamento da guerriero. Mette coraggio.
Stupore e paura hanno gli stessi lineamenti, in padre e figlio, poco più in là.
In una giornata di pioggia come questa, colli e schiene diventano più fragili.
La vita sfila via in corridoio, senza trambusto.
   
I primi accertamenti lasciano perplessità: mi portano in un altro blocco con un’ambulanza. Non vorrà mica camminare? Dentro è tutta gialla, colore che diventa presagio della destinazione.
E infatti, la Zona Gialla. Nuovi test spingono a ulteriori accertamenti.
Appare a sorpresa come una meteora l’ex cronohusband, mangiando liquirizia. Scompare autovaporizzandosi improvvisamente dopo avermi consegnato 1 biscotto e una cioccolata calda. Mi ci voleva, la cioccolata calda.
Mi trasferiscono in un altro blocco, mi introducono in un tubo dove spero di addormentarmi in compagnia di rumori ipnotici. Non c’è tempo per addormentarsi, solo quello per ripassare a memoria I sette piani di Buzzati. Mi deportano nella zona gialla per una consultazione. Qui  una specializzanda decide all’unanimità il ricovero.
No, firmato cronomoto, e torno a casa, zampettando: ho solo fame, Ci penserò lunedì.
 
Colonna sonora consigliata:  Perfect Day (Lou Reed)
Annunci

22 pensieri su “

  1. D’ora in poi guarderò al magenta con sospetto. Hai saputo che recentemente la Deutsche Telekom ha avuto la brillante idea di brevettare il colore magenta, sfumatura simbolo del suo marchio?
    Battute a parte oggi è lunedì: come stai?

  2. Un reparto indaco c’era mica? L’indaco è un’altra di quelle robe che io l’ho sentita solo associare all’arcobaleno ma non l’ho mai vista – credo. Però vorrei scrivere qualcosa usando la parola indaco (tipo questo commento).

    Pregevole pezzo… di f In c rif al D C :)))

    Trovi anche tu che Buzzati sia kafkiano come gli dissero angosciosamente per tutta la vita? :)

  3. ci sono dei no che salvano la vita, o almeno una giornata storta.

    (E’ una canzone molto bella Perfect day e, casualmente, ho rispolverato anch’io un testo magenta in questi giorni)

  4. Stratidanimo:
    con il carminio ;)

    Cibby:
    era appunto il pensiero dei Sette piani che mi ha spinto alla fuga :)

    Ipse:
    sìsì, inizialmente avevo pensato a qualcosa di alternativo…

    TendaRossa:
    Sapevo del brevetto, per questo mi sembrava ancora più strano…
    Ti dico mercoledì

    Melpunk:
    uhm secondo me non c’è il magenta…

    Aqua:
    la specialzzanda in cuor suo meditava di verificare con tutta la strumentazione dislocata nei punti più lontani dell’ospedale di sottopormi ad indagini per umani e alieni, così sarebbe andata a casa tranquilla.

    MariaStrofa:
    a me pareva tutto kafkiano, perfino i colori se li guardavi bene…

    Aitan:
    sì, poi finalmente ho potuto dormire

    Perfect Day l’ho sentita ieri sera e mi sembrava …adatta, una volta a casa

  5. Un incubo: arrivare a un Pronto Soccorso e vedersi assegnato un colore così:

    Crono, a dispetto di tanti discorsi, dimostri che anche il “diario” può essere un gioiello di stile e di significato; i dieci indiani in fila, il padre e il figlio impauriti egualmente, i colli fragili e la vita che sfila…: è vera Scrittura.
    Per non parlare del “no” finale. Lì, però, ci sei tu. Con tanto di firma.

  6. Uno: Crono lasciami dire innanzitutto che questo gemellaggio mi riempie d’orgoglio. Mi sento un po’ un gemello minore (molto minore…).
    Poi: Arimanebis mi ha “rubato” molte delle parole che pensavo ma che non riuscivo a mettere in fila…
    Aggiungo: l’ottavo piano è il migliore :)

  7. Ciao. Scusa se rubo un po’ di spazio.
    Ma devo dare una notizia decisamente importante. E’ nato il CartograFORUM, un forum dove tra le persone si stabilisce un contatto un po’ più diretto e amichevole rispetto al blog.
    Partecipanti del CartograFORUM (in ordine alfabetico):

    al
    arancia
    azur
    biandbo
    boycotto
    BRICIOLA
    camola
    Cenresig
    cf10052015
    -cla-
    crono
    dido
    Freya07
    hoover
    Lavinia
    libertango
    Lilas
    lisciotto
    madeinfranca
    manginobrioches
    matisse
    medicineman
    Misery
    pantiloni
    pianura
    pispa
    quale?
    rael
    remo
    rosso
    supportiles
    triana
    turboscopa
    ulrico
    vener
    vis

    Chi manca?
    Manchi solo tu!
    Per accedere al CartograFORUM clicca sull’immagine qui sotto:

    Ciao. Ti aspettiamo!

  8. Arimane:
    grazie ma…Scrittura!!!
    solo cose vissute e scritte a matita su un biglietto dell’autobus
    ;)

    Undu:
    altro che fratello minore!!!
    grazie a te per il tuo Triage, non è facile pensare ad un semaforo che funziona al contrario.

    Ice:
    Se poi non c’è da scendere, sì…

    stayhard: silente ma sono già tra voi come crono
    ;)

  9. Stro:
    o Maria? no eh!

    Elis:
    Otto ore di triage fortificano ;)

    Giarina: Gia’mmai!!
    avrei preferito anch’io la blu, il magenta è uno dei pochi colori che non mi piace

    Giarre:
    ecco cosa mi ricordava!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...