QUIETE



Ti ho vista arrivare dalla cintura di asteroidi, molto prima che loro comparissero.
Ti piaceva stare coricata ed ebbra in mezzo al cielo ad osservarli.  Attraversavi le valli con lo sguardo, incantata.
Ti illudevi di convivere pacificamente, portando sollievo. Ti invocavano, eppure ti tenevano lontana; ti ignoravano. Aggiungendo male al male.
Ho avvertito i primi cedimenti nella tua struttura: non ti lamenti, ma la fatica del tuo vagare inizia a pesare, come un dirigibile gonfio di elio che non può posarsi da nessuna parte.
Non ti arrendi, mentre i primi tagli si aprono nella tua armatura, certa che figlierai per loro emozioni e sentimenti nuovi.

Annunci

30 pensieri su “

  1. Giarre: ecco, quella è un’altra strada ;)

    Arimane: eh, con la V maiuscola…
    (per ora qui una Visitatrice)

    Aitan: fortunatamente arrivano (non chiamate, di solito)

    Tenda: spesso non sappiamo neanche quello che vogliamo…
    grazie per aver colto il tentativo di svolta :o))))

    Ipse:
    …Ma dopo un po’ di tempo la sua sicurezza comincia a dare segni di incertezza
    si sente crescere dentro l’amarezza
    perché adesso che il suo scopo é stato realizzato
    si sente ancora vuoto
    si accorge che in lui niente é cambiato
    che le sue paure non se ne sono andate
    anzi che semmai sono aumentate
    dalla solitudine amplificate
    e adesso passa la vita a cercare
    ancora di comunicare
    con qualcuno che lo possa far tornare, dice:

    “Extraterrestre portami via
    voglio tornare indietro a casa mia
    ….

    ok, smetto :)

  2. ot.:
    ti comunico che nella prima manche del gioco “Indovina la trama”, sei stata ripescata (terza, dopo Aitan che è secondo) per aver favorito il riconoscimento dell’autore.
    I terzi e i secondi saranno inseriti in graduatorie progressive, per avere un premio comunque alla termine del gioco (prima del prossimo Natale)

    Mercoledì parte la seconda manche.

    Ciao

  3. Ice: pensavo a qualcosa di esterno proprio perché la quiete sembra cosa di … altri mondi

    Elis: grazie, anche per il ripescaggio, dopo la figuraccia tremenda :o)

    Quoyle, ebbene sì
    in quanto a simpatia… si batte bene con “l’adorabile” Fjodor
    ;)

    MariaStrofa: :) grazie (non più fantascienza intimista!)

  4. apposta che in futuro complicherò!
    eccmunque l’ultima strofa di un brano vecchio piu’ di vent’anni lo conosce tipo l’uno percento della popolazione italiana. forse.
    sei un uno percento ;-)

  5. Madeinfranca:
    anche la citazione :)

    Si invoca e poi si agisce diversamente…

    Ipse: sarà l’età che gioca a favore ;)

    Brioche: sì, forse è però una delle poche cose buone che resta di noi.

    Stranoforte: e neanche accanirsi, a ben pensarci.

    Giuba47e Trasantidemoni: grazie :)
    anche per la visita

  6. Sei una piccola sirena delle acque dell’inconscio, leggera come l’aria smossa da un sogno però (gulp mi ispiri poeticamene parlando:-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...