Continuano gli esperimenti di confusione di scritture con
Arimane. Crono inventa e ricicla, Arimane incipita e scalpella
. Unicuique suum, ma alla fine è tutto di chi legge.

La  confusione può estendersi, con i  contributi dei lettori (in messaggi, non nei commenti),
che verranno tagliati, cuciti e montati in nuovi episodi.
Ogni contributo sarà un capitolo a sè, e questo che segue, il riferimento per tutti.
C’è un protagonista, che potrebbe essere definto un Tessitore, di orizzonti, forse: qualcuno  ha bisogno di cambiare il proprio, a volte.
Il lettore può fabbricare un suo "intervento", o anche  quello di altri Incaricati. Lavoro da fare ce n’è, e tante mansioni sono ancora da inventare…
Presto altri  indizi. Il titolo, più tardi.

 

Memorie dall’Organizzazione [0]
 
 
Non aveva la minima idea dell’incarico che gli sarebbe stato affidato, quando era entrato a far parte dell’Organizzazione. Erano  poche le opportunità rimaste, ed in ogni caso avrebbero deciso Loro, dopo aver scandagliato a fondo la sua sensibilità.
Certo, gli sarebbe bastato  diventare Guardiano del Tempo o Riparatore di Memorie. Si sarebbe accontentato anche del compito di Suggeritore di Aldilà, per quanto fosse la mansione più rischiosa e temuta. L’ultimo Suggeritore era tornato talmente  provato, che quel ruolo era stato lasciato vacante, non senza imbarazzo, dai vertici stessi dell’Organizzazione.

Dopo un lungo periodo di addestramento, oggi, la convocazione. La consegna di una breve nota.
Il foglietto trema un po’ fra le mani,  per un attimo soltanto; poi, i gesti misurati e il portamento assumono una speciale determinazione.
Il cappotto nero che indossa, elegante ma consumato dal tempo, gli dà un’aria leggermente trasandata, suggerisce una solitudine. Non tradisce la spirale di emozioni che lo avvolge, uscendo dalla sede dell’Organizzazione. Si mescola con disinvoltura alla folla e si incammina mentre gli occhi, attenti, iniziano la ricerca.

Annunci

31 pensieri su “

  1. cosa aspettarsi da un cronomoto?moto del tempo, improvviso, imprevedibile. c’entra con il guardiano del tempo, il riparatore di memorie. tale figuro si mescola tra la folla, inizia la ricerca, chi sarà lo sfortunato? o è la morte che tutto azzera, o è il ricordo rimosso, lucido e tagliente come lama di coltello, che non lascia scampo, non lascia via di fuga.

  2. Ecco, il riparatore di memorie!
    Uno in gamba, però, che sappia mettere riparo al mio sogno ricorrente degli esami di maturità, che ho già superato ma che sto ripreparando, per poi mollare e dirmi, nel sogno:
    “Ma che mi frega? Io il diploma ce l’ho già…”
    :-)
    Ciao crono
    Scaramouche

  3. Non so molto di questo esperimento di confusione di scritture, ma già mi piace. Del resto chi è mai l’autore, direbbe Borges.
    “Riparatore di Memorie” me gusta. Passiamo la vita a riparare memorie, a cucire, integrare, amputare. Specie di notte.
    Ci metterei anche delle Onde Obliogene, un Lete Elettronico del tutto simile a una cuffia hi fi.

  4. Beh gli incipit sono ben scolpiti… e le confusioni ben confuse…. aspetto un altro pò per mandare un seguito (tutto mio).. vedo un pò prima lo svolgersi degli eventi…(così sono sicura che stavolta ho capito tutto perbene) :)
    Sai che è davvero bello questo nuovo template Crono? :))
    Ma come mai il tuo avatar non c’è? :)

  5. Temo di non aver capito bene, i compiti mi sembrano importanti. Lo vorrei avere più vicino quel “suggeritore” che a volte parla piano o si esprime con silenzi, gli urlo che non capisco ma lui continua quel suo giocco al infinito…

  6. è l’antitesi di ciò che faccio tutto il giorno… mi imbarazza questo gioco letterario. O forse non lo ho solo capito e per questo …aspetterò le vostre spiegazioni.

    …ma che bel blog ;-))

  7. A tutti: con i primi “interventi” dell’Incaricato, le nebbie dovrebbero diradarsi.

    Il blog ha deciso autonomamente di vestirsi a nuovo, si è tolto di dosso qualche orpello, tra cui l’avatar ;o)

    Ringrazio TzuTzu (nei credits) che ha mi ha interpretato perfino nei colori…
    La foto degli “orologi-macchina del tempo” è rielaborata a partire da quella presente nel sito Nostalghia (sempre nei credits) dedicato ad Andrei Tarkovsky.

  8. (Non riesco a risponderti con il messaggio privato, splinder si rifiuta, allora rispondo qua)
    “Macchè, mi fai un favore, sono poche le persone che sprecano il loro tempo per evidenziarmi i miei errori e credimi capisco chi lo fa come offesa e chi semplicemente per aiutarmi e basta. Ci tengo a parlare/scrivere bene( io sono di origine ellenica, Crono tu lo sai, ma a questo punto ho coinvolto anche i tuoi lettori.
    Anche a me è spiaciuto per Padova,ma abbiamo organizzato tutto all’ultimo momento e non me la sono sentita di coinvolgerti. Spero che ci rifaremmo, dopotutto siamo vicine. Grazie per il post. Un abbraccio. A presto!M.

  9. Bello questo racconto, ha un qualcosa di vagamente kafkiano, il Kafka de Il castello ma, anche, de Il processo.
    Intanto complimenti per il nuovo template, noto con piacere che è esenziale, pulito, razionale… :))

  10. Bella veste per il tuo blog!
    Ma soprattutto qui si elaborano sempre nuove idee per indurre il lettore a sostare.
    Ha ragione Zop, del Dadismo, nuovo movimento blogger, a suo tempo abbiamo dato esempi di taglia e cuci.
    Ciao

  11. via via, si sa che la burocrazia è maestra di eufemismi. suggeritore d’aldilà è roba da boia feroci.
    adoro la grazia di cronomoto nel maneggiare la violenza e la crudezza delle cose, del tempo, col sorriso sulle labbra, come se fossero sonetti scespiriani. e invece sono futuri lividi, che “suggeriscono solitudini”. baci.

  12. poarèto sto’ Suggeritore di Aldilà…
    ma digli ,
    caraCrono,
    che c’è chi sta peggio…
    c’ho un cugino…là…
    ne ll’Organizzazione
    che fa il
    “Crono-metrista
    di latenza produttiva
    dei vecchi-futuri-ex-neo-scioperanti impiegati statali
    di III° livello”,*
    pensa tu !

    bisoussolidaires!

    *parafrasato da un neolavoro di
    “Petites Natures Mortes au travail”
    di Yves Pagès

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...