MARGHERITE
(di Fredric Brown)

Il dottor Michaelson stava facendo vistare a sua moglie, che si chiamava signora Michaelson, il proprio laboratorio-serra. Erano mesi, che la signora Michaelson non ci entrava, e c’erano un bel po’ di apparecchiature nuove.
– Ma allora parlavi sul serio, John – disse lei alla fine – quando mi dicevi che stavi facendo degli esperimenti di comunicazione con i fiori. Ho sempre creduto che stessi scherzando.
– Per nulla – disse il dottor Michaelson. – Al contrario di quanto si ritiene comunemente, i fiori possiedono un certo livello intellettivo.
– Ma questo non vuol dire che parlino, vero?
– Non come parliamo noi, ma al contrario di quanto si ritiene comunemente, loro sono in grado di comunicare. Telepaticamente, usando le immagini invece delle parole.
– Forse tra di loro, ma certamente non ….
– Al contrario di quanto si ritiene comunemente, mia cara, la comunicazione tra gli uomini e i fiori è possibile, anche se fino ad oggi ho potuto stabilire soltanto una comunicazione a senso unico. In altre parole, riesco a captare i loro pensieri ma non riesco a trasmettere messaggi, dalla mia mente alla loro.
– Ma…come funziona, John?
– Al contrario di quanto si ritiene comunemente – rispose suo marito – i pensieri, umani o vegetali che siano, sono onde elettromagnetiche che possono essere… aspetta, cara: una dimostrazione pratica sarà più convincente.
Chiamò la sua assistente, che stava lavorando al capo opposto del locale. – Signorina Wilson, volete per favore portarmi un comunicatore?
La signorina Wilson gli portò il comunicatore. Era una cuffia collegata da un filo ad una sottile bacchetta dal manico isolato. Il dottor Michaelson mise la cuffia sulla testa della moglie e le mise la bacchetta in mano.
– E’ semplicissimo – le disse. – Se tieni la bacchetta vicino a un fiore, questa capterà i suoi pensieri come un’antenna. E scoprirai che, al contrario di quanto comunemente si ritiene…
Ma la signora Michaelson non stava ascoltando suo marito. Teneva la bacchetta accanto ad un vaso di margherite sul davanzale. Dopo un attimo posò la bacchetta e prese dalla borsetta una piccola pistola. Prima uccise suo marito, poi la sua assistente…
Al contrario di quanto si ritiene comunemente, le margherite sono molto pettegole.
 
 
Margherite danzanti by M. Luffarelli
Annunci

29 pensieri su “

  1. eh, grande brown!
    prediligo Esperimento (viaggio nel tempo), Sentinella (guerre astrali), La risposta (tecnologia soverchiante). Tre pagine, sommati.
    Con Margherite (telepatia), in quattro pagine, l’essenziale della SF.
    Con tutta l’ironia e il paradosso che ci ha insegnato.

  2. “Ah quanti ricordi! Se queste mura potessero parlare!” – “Provvediamo subito cara!”.
    Un giorno riusciranno a far parlare anche i muri. Chissà che avranno da dire, loro.

  3. la fantascienza non è mai stata tra le mie preferenze, non m’incuriosirebbe neanche, se non ci fosse nella mia vita una persona che ha smosso certe stupide resistenze che ogni tanto ho, pur non conoscendo tante cose.Questo racconto è spiritosissimo e la fotografia è incantevole.

  4. ma anche i fiori di plastica parlano. dicono cose del tipo: … ho visto cose che voi floreali non potreste nemmeno immaginare… acari da combattimento al largo dei bastioni dell’invaso, e i raggi B(aygon) balenare nel buio alle porte della serra… e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come gocce di annaffiatoio nella pioggia…

  5. Palsai: eh sì, come del resto anche Lei, vedo nel Suo asteroide un “Amore Alieno”

    Aqua: :-))))))))

    Scaramouche: a me è piaciuto nella sua semplicità, bentornato!

    Arimane: Sì ironia e paradossi, il tutto è anche scritto con semplicità disarmante.

    Demimosas: grazie, ma : guarisci!!!

    Azazeel: mi vengono in mente le mura domestiche descritte da Ian McEwan, che probabilmente avrebbero molte cose da dire, spesso le peggiori, perchè è proprio tra i presunti affetti che non ti aspetti che queste accadano.

    Ago: grazie!!! Le orchidee sono pestifere…

    Clearbook: “Al contrario di quanto si ritiene comunemente”….
    La fantascienza è spesso poco lontana dalla realtà ;o)

    Bloogo: Preferirei sentire la dura realtà da una margherita che circondarmi di fiori di plastica, per quelli c’è sempre tempo :-)

    Manginobrioches: :-))))))))))
    da “blade flower”
    me li immagino gli acari da combattimento !

  6. avevo una piantina grassa. Distrattamente la appoggiai su di una mensola, accanto ad una scultura. Mi divertivo a scatterle una fotografia ogni domenica pensando così di catturare la sua crescita, invece rimasi incantata nel scoprire che le lentamente si prodigava nel cercare di copiare la sua vicina. Nel giro di due mesi aveva assuno, tronco permettendo, la stessa posizione della mano di gesso affianco a lei.

  7. Per gli acari da combattimento, ho visto cose ( giurigiurèllo…) che voi cittadini non potete immaginare: formiche che spostavano afidi su germogli freschi, così da poter riprendere la “raccolta” della melata trasudata da quei parassiti, di cui le formiche son golosissime. Il tutto combattendo battaglie feroci con forbicine e coccinelle…

  8. io la prossima volta ingaggio
    un paio di margherite e un’orchidea
    …molto più attendibili
    dei mie controlli di sms
    sul Suo cellulare e
    degli appuntamenti(?)
    sul Suo palmare !

    bisousallanerowolf!

  9. consiglio una coltivazione estensiva di tulipani, così si controlla anche:
    – messaging splinder
    – indirizzi mail vari (outlook e webmail)
    – skype
    – msn
    – …

    (le vie DELLE signore – o signorine – sono infinite) ;))

  10. Accortami immediatamente della figuraccia (non avevo letto sotto il titolo) ho provato a cospargermi il capo di cenere, ma splinder non me l’ha concesso. Però, però…e che non avrebbe potuto scriverla davvero Crono? Avoja!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...