Sabato d’archi

Glass

Ieri ad un concerto del QUARTETTO D’ARCHI "PAUL KLEE".

Nel programma Bach “L’Arte della Fuga” e Philip Glass “String Quartet n° 5”

La musica di Philip Glass rientra nel genere “Minimalista”, definito  dal compositore inglese Michael Nyman alla fine degli anni ’60. Ho letto qua e là per cercare di capirne qualcosa.
E
 musica che si ripete, nel senso che lo sviluppo del brano si avverte attraverso  mutamenti graduali, impercettibili, e sovrapposizioni. Se fosse matematica potrebbe essere paragonata ai frattali, in ogni caso mi ricorda il continuo cambiamento di figure geometriche  in movimento, figure  semplici se prese singolarmente, ma che creano nella composizione armonie imprevedibili e per me affascinanti.
Esempi sono le colonne sonore di  Koyaanisqatsi,  Powaqqatsi e Naqoyqatsi di P. Glass,  Drowning by numbers” di Nyman, Music for Airport di Eno. Qui     qualcosa da ascoltare, scegliendo strumenti e  “atmosfera”. Rimando invece al post di  Personalitaconfusa "Altri tempi, Altra musica", del  7/4/2006" per una esilarante critica musicale. 
 

 

 

 

Annunci

12 pensieri su “

  1. deve essere l’ora, ogni sera la stessa Musica! non riesco a smettere di ridere, Akkera
    “Gli alunni B. Paolo, G. Marco, P. Pierpaolo e V. Marco, al termine della ricreazione, onde far credere agli studenti dell’ala antistante che i piani bassi dell’edificio scolastico erano completamente allagati, tenevano sollevato l’alunno S. Guido all’altezza dei lucernari del corridoio e, con minaccia di violenza, l’obbligavano a mimare un nuotatore di “stilelibero”” http://notadisciplinare.blogspot.com/

  2. “”F******* durante la lezione si applica una coda di pelliccia e accenna passi di danza.

    L’alunno Nannini viene allontanato dalla classe a causa del suo comportamento, nascondendosi prima dietro i giubbotti e affermando poi di aver trovato il mondo di “Narnia”

    Ciao Akkera,”ai mei tempi” tutta questa fantasia non c’era :o)

  3. L’arte della Fuga non si può neanche commentare, è una di quelle opere per cui si è orgogliosi di essere a questo mondo.
    Per quanto riguarda Philip Glass ha un ascendente su di me quasi ipnotico e riesce, usando un linguaggio così fondamentale, di arpeggi e patterns che si ripetono, ad essere sempre diverso. Lo seguo dai tempi di Einstein on the Beach e ancora lo sento proporre nuova musica sempre diversa. Inizio a pensare che abbia grande genio. Ora metto su la musica di Naqoyqattsi e penso…

  4. Sì L’Arte della Fuga non è commentabile, Naqoyqattsi vale la pena di vederlo oltre che ascoltarlo. Quelle immagini e la musica di Glass insieme sono ….. insomma prova poi mi dici
    L.

  5. Ma visto che hai postato anche la musica di Glass me ne resto qui ad ascoltare, in silenzio…nn faccio rumore, fai come se nn ci fossi, mi metto lì nell’angolino…

  6. “La classe 5 mecc, durante la prova d’evacuazione, incendia un mucchio di carta nei bagni, fingono di piangere su un mucchio di cenere sostenendo che si trattava dei loro compagni M********* e B*********. Giustificando l’incendio come mezzo per rendere più realistica la prova. Gli alunni sono pertanto ufficialmente ammoniti”

  7. Contrabbubis: sei soppravissuto al film?

    Miskin: ho ascoltato ieri sera, e lo sto riascoltando adesso, mi sembra si adatti anche alle ultime cose scritte nel tuo blog

    AnononimA utente, eheheh anche stasera, tra un conteggio e l’altro?!!! ;o) “Te lo avevo dettooooooooo!!!”

    Atarax, ti hanno liberato, finalmente! Confesso che non lo conosco, Glenn Branca, ho appena trovato The Ascension e dire che è lisergica è un eufemismo. I miei due neuroni rimasti sono spiazzati

  8. Ciao Cronomoto
    ti consiglio di leggere “Godel, Escher, Bach”; è illuminante. Ripetizione nella differenza, mutamenti graduali e differenze impercettibili. La molteplicità del mondo che non si lascia mai ridurre a unità; pensiero nomade e senza prigione.Una continua Resurrezione di noi stessi.
    Grazie per la visita e buone feste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...